Acquista il tuo biglietto

Misure anticovid

PROTOCOLLO DI SICUREZZA PER IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL COVID19 PER LA VISIONE DEGLI SPETTACOLI DAL VIVO
MISURAZIONE DELLA TEMPERATURA CORPOREA:
All’ingresso del Teatro lo Staff rileverà la temperatura agli spettatori. Sarà consentito l’accesso soltanto con una temperatura inferiore ai 37,5 gradi.

DISTANZIAMENTO:
E’ stata predisposta un’apposita segnalazione a pavimento atta a consentire il corretto mantenimento della distanza di sicurezza sia durante l’accesso al Teatro sia durante l’uscita. I posti sono numerati e assegnati con il preciso scopo di garantire il corretto mantenimento della distanza.

MASCHERINE CHIRURGICHE O DI LIVELLO SUPERIORE:
E’ obbligatorio indossarle sempre: all’ingresso e all’uscita del teatro, all’interno di tutti gli ambienti del teatro, anche durante lo spettacolo. Non è consentito l’uso di mascherine di comunità (tessuto o visiere).
GEL IGIENIZZANTE:
In teatro sono previste diverse postazioni munite di gel igienizzante, che vi invitiamo ad utilizzare all’ingresso del teatro prima di espletare le formalità richieste.

Il protocollo di sicurezza che verrà messo in atto durante ogni rappresentazione teatrale dallo Staff del Teatro Il Sipario Strappato, in ottemperanza di quanto previsto dalle direttive nazionali e regionali in materia, è atto a consentire agli spettatori di godere in sicurezza degli spettacoli teatrali proposti in questa stagione teatrale. Oltre ai punti messi sopra in rilievo, ci atterremo scrupolosamente alle norme che prevedono il mantenimento dell’elenco degli spettatori per i 14 giorni successivi all’evento (il modulo lo trovate poco più sotto in questa pagina) e all’igienizzazione dei locali prima e dopo ogni evento. La capienza del Teatro è ridotta del 50%. La prenotazione è obbligatoria e va effettuata al numero unico 3396539121 o acquistando direttamente i biglietti sul nostro sito.

Rispettando poche e semplici regole renderemo il nostro spazio ancora più sicuro. Saremo pronti ad aggiornare quanto qui proposto per garantire la sicurezza dello spettatore e dell’artista, qualora le normative dovessero cambiare ed evolversi.

Buona visione!

Scarica il modulo di prevenzione covid da consegnare in teatro la sera stessa dello spettacolo!

Modulo di prevenzione Covid-19 (197 download)

Acquista su HappyTicket oppure acquista direttamente dal sito qui sotto

Acquista su HappyTicket

I nostri biglietti

  • Esaurito
    liberamente tratto da “Il diario di Eva” di Mark Twain con Mariella Speranza Valeria Puppo adattamento e regia Gianni Masella Spettacolo di teatro e danza Lo spettacolo, tratto da “Il diario di Eva” di Mark Twain, da voce a Eva e racconta il periodo immediatamente successivo alla sua nascita. La seguiamo nei giardini dell’Eden, quando scopre l’incanto dello spettacolo della natura che la affascina e la cattura in modo totale. A lei è affidata la conoscenza, il compito di dare i nomi alle meraviglie del mondo, l’invenzione del fuoco, la scoperta dell’amore. L’incontro-scontro con Adamo, il loro scrutarsi e conoscersi da lontano, inseguirsi, spiarsi, procedere separati o a tratti insieme, ripete il cammino che l’uomo e la donna, da secoli, percorrono insieme. Adamo è rude, taciturno, insensibile alle attenzioni della giovane, disinteressato allo spettacolo della natura, del cielo stellato e della Luna. Eva, al contrario, è attratta da tutto ciò che non conosce e tutto in lei desta una curiosità inesauribile. Sarà l’incontro col serpente, un essere che la spaventa e la affascina allo stesso tempo, che porterà Eva a compiere il primo passo verso una diversa consapevolezza. Sulla scena si muovono due interpreti, un’attrice e una danzatrice, che esprimono la complessità e la ricchezza del mondo interiore di Eva, attraverso un percorso scenico dove parola e gesto si fondono per svelare gradualmente la sua anima ricca e appassionata.
  • Esaurito
    TUTTE LE DIREZIONI - Storie e canzoni al volante Compagnia La Pozzanghera Testo e regia di Lidia Giannuzzi Con: Domenico Baldini, Bruno Demartini, Roberta De Donatis, Francesco M. Giacobbe, Lorenzo Marmorato, Martina Pittaluga. Musiche a cura di Lorenzo Marmorato e Martina Pittaluga Scene e costumi di Lidia Giannuzzi Viaggio immaginario di 6 persone, amici, sconosciuti, parenti, conoscenti attraverso le loro esperienze di viaggio in auto; viaggi, code, rotonde, traffico, pulitori di vetri, bla bla car; parole, note, riso, pianto; tutto scorre come i kilometri o il tempo che si passa in macchina; quel carro che si muove senza trazione animale che ci accompagna dagli anni cinquanta in poi e che presto diventerà elettrica e non farà più quel familiare rumore, ma continuerà ad essere la nostra casa su ruote, a raccontare tanto di ognuno di noi e ad accompagnarci in tante esperienze della nostra vita. La pozzanghera torna ad uno spettacolo teatral-musicale dopo Confesso che ho bevuto, canzoni e racconti diVini, Giorgio perdonaci, omaggio a Giorgio Gaber e D.O.C. dentro ogni calice, per provare ancora ad emozionare con la formula note e parole, teatro e musica
  • Esaurito
    Dopo “Lasagna Meccanica” e “La Versione di Lasagna”, già presentati al Sipario Strappato, Stefano Lasagna porta sulle scene il suo nuovo spettacolo stand-up “L.A. Sagna Confidential”, che come al solito spazia tra i vizi, le manie, le assurdità e le non-troppo-lucide follie che permeano le nostre vite e le nostre azioni. Dall’amore (quasi mai corrisposto, senza una contropartita alimentare) forse un po’ tossico per i cani alle ultime frontiere della chirurgia estetica, dagli elettrodomestici “mai più senza” al bricolage come tentativo di sopravvivenza, da una classica giornata tipo ai mille modi per indebitarsi fino al collo, passando per supermercati, improbabili luna park, cibi vegani, unghie laccate. Con un occhio un po’ nostalgico al passato “del quale sempre più fa parte” e uno un po’ critico al futuro prossimo venturo, Stefano riesce sempre a dipingere normali situazioni quotidiane, trovando però in ognuna di esse un motivo per ridacchiare, ridere, sorridere e talvolta disperarsi leggermente. L’augurio finale, che sarebbe il miglior attestato di stima per l’autore e protagonista di “L.A. Sagna Confidential”, è quello di riuscire a non farvi mai più vedere le cose di tutti i giorni con gli stessi occhi.
  • Un viaggio teatrale che si immerge nella poesia dei poeti liguri del ‘900 (Montale, Caproni, Sbarbaro, Barile), accompagnato dalle canzoni, eseguite dal vivo, dei piu importanti cantautori della scuola genovese (Fossati, Tenco, Lauzi, Paoli, Manfredi, De André, Otto), che rapiscono l'ascoltatore in un flusso armonico di poesia e canzoni. Uno spettacolo che evidenzia il carattere apparentemente aspro della gente di Liguria, ma dal cuore grande, in questa terra di infinita bellezza, chiusa tra mari e monti, luogo di profonda ispirazione per molti artisti. Il percorso poetico, per la regia di e di Lazzaro Calcagno, è evocato dagli attori Antonio Carlucci, Sara Damonte, Antonella Margapoti e Manuela Salviati, che faranno vivere le atmosfere narrate nei testi delle poesie, e dai musicisti Matteo Troilo (chitarra e voce), Federica Calcagno (Violino) ed Enrico Bovone (percussioni)