Descrizione

LE ULTIME LUNE
DI FURIO BORDON
ADATTAMENTO DI FRANCO BONFANTI
PRODUZIONE LIBERA COMPAGNIA TEATRO SACCO
REGIA DI ACHILLE BRUGNINI
CON
FRANCO BONFANTI
ALESSIO DALMAZZONE
ELENA TURA

SINOSSI
Un anziano ex professore universitario vive in solitudine la sua vecchiaia. A fargli compagnia solo i suoi ricordi, l’amata musica di Bach e un costante, commovente dialogo con il fantasma della moglie morta prematuramente.
Nella prima parte della commedia, egli è solo nella sua stanza, in attesa che il figlio quarantenne, che ha accettato sin troppo di buon grado la decisione del padre di “togliere il disturbo”, lo accompagni nella nuova “dimora”.
Nell’anonima e triste camera dell’ospizio, in cui si svolge la seconda parte, l’anziano signore trascorre le sue “ultime lune” in compagnia di un vaso di basilico, orientato verso la luce, in attesa consapevole e serena della fine.
La bella e toccante commedia di Furio Bordon, scritta nel 1995 e interpretata da Marcello Mastroianni poco prima di morire, viene portata in scena, con la preziosa autorizzazione dell’autore, da Franco Bonfanti, Alessio Dalmazzone ed Elena Tura, attori della Libera Compagnia Teatro Sacco, e con la regia di Achille Brugnini.
Nel nostro tempo, improntato all’efficenza ad oggi costo, si insegue freneticamente giovinezza nell’illusione di annullare la morte; ma la vecchiaia non è una vergogna da cancellare, è un privilegio, l’inizio di un nuovo cammino da affrontare con il proprio bagaglio di esperienze ed affetti del passato.